YouTube è il broadcast preferito dagli startupper secondo Gianluca Crecco

Hai mai avuto a che fare con un canale YouTube di successo? Il blogger Gianluca Crecco, professionista appassionato di ICT con lunghe esperienze nel management di aziende del settore, ci svela che l’apertura di un canale YouTube è un comune denominatore di tanti startupper digitali di successo.

Aprire un canale YouTube è sicuramente una buona idea per promuovere un’attività professionale o dei prodotti. Non bisogna dimenticare, infatti, che YouTube è il secondo motore di ricerca al mondo, oltre che un social network a tutti gli effetti. È, dunque, uno strumento prezioso per intercettare le necessità delle persone e proporre contenuti ad hoc, poiché, come ricorda Gianluca Crecco, permette di interagire con un pubblico specifico, in modo assolutamente unico e personale.

Creare un canale YouTube significa essenzialmente produrre video. Offrire questo tipo di contenuti, è senza dubbio impegnativo, ma ne vale la pena! I video caricati su YouTube permettono non solo di diffondere un brand e quindi contribuire ad aumentare la brand popularity (al pari di un sito web); ma anche a convincere il visitatore a iscriversi a una newsletter, a scaricare un’app o un e-book, ecc. 

I vantaggi per chi sceglie di aprire un canale YouTube sono davvero tanti:

È possibile caricare qualunque tipo di video e questo consente di esprimersi liberamente;

I contenuti sono disponibili da subito e non hanno costi di distribuzione;

I video possono essere caricati anche nel sito web e viceversa, convogliare i visitatori dalla piattaforma video a sito includendo il link verso il sito o una landing page;

I contenuti video permettono di creare una community.

Come creare un canale YouTube, i primi passi 

Creare un canale YouTube è molto semplice. Una volta sulla piattaforma, basta accedere al proprio account. Per usare YouTube, infatti, è necessario avere un profilo Google associato. Dopo aver effettuato l’accesso, si vedrà l’icona del proprio account, con l’immagine scelta, in alto a destra. Dal menu a tendina basta cliccare “Il tuo canale” per iniziare a personalizzare. Si può scegliere anche un nome diverso da quello dell’account, è sufficiente selezionare l’opzione “Scegli nome di società o di altro tipo”. Dopodiché è necessario verificare il canale.

Gli step successivi per dare al canale YouTube un aspetto professionale e interessante sono:

Scegliere l’icona del profilo;

Inserire la copertina del canale;

Raccontare qualcosa di se stessi e della propria attività (informazioni di base);

Collegare gli altri profili Social (inserendo i link!);

Linkare il sito web aziendale;

Creare un URL personalizzato.

A questo punto è possibile cominciare a caricare i video. I contenuti si possono modificare in qualunque momento. Si possono aggiornare tag, titoli, descrizione, ecc.

5 trucchi per creare un canale YouTube di successo (

Un canale YouTube di successo passa attraverso molte regole di creazione dei video e, naturalmente, di impostazione strategica. Per ottenere risultati apprezzabili è importante:

Produrre video di qualità e mirati al target dell’attività;

Essere costanti (pubblicando un nuovo video ogni settimana o ogni due settimane);

Utilizzare parole chiave per ottimizzare il video per la ricerca (titolo, descrizione e tag);

Impegnarsi con la community, rispondendo ai commenti e alle domande, facendo domande agli spettatori, segnalando gli utenti offensivi, ecc.;

Analizza i dati con YouTube Analytics.

Una volta avviato il canale YouTube, con un tot di contenuti e una comunità ben nutrita, si può pensare di portare le cose al livello successivo, utilizzando gli annunci di YouTube.

Be the first to comment

Leave a Reply