Google Adwords: che cosa è il remarketing e come funziona

Sono trascorsi diversi anni da quando Google AdWords ha esordito nel web diventando il protagonista del Marketing Digitale, una “realtà virtuale” sempre più complessa e competitiva.

Certamente il programma si è evoluto e oggi si mostra completo ed efficace, scientificamente articolato. Il merito della sua evoluzione positiva può indubbiamente essere attribuita ai sofisticati strumenti analitici e di persuasione di cui è stato dotato.

Determinante per il successo dell’applicazione ha assunto il Remarketing o Retargeting, una nuova modalità pubblicitaria che si presenta come una forma di marketing comportamentale. La sua applicazione richiede infatti oltre che ottime conoscenze informatiche anche una buona preparazione umanistica e nozioni di psicologia comportamentale.

Il Remarketing consiste in un richiamo indiretto al sito sponsorizzato, dopo aver tracciato le visite online ed aver individuato un pubblico target sul quale la campagna pubblicitaria non ha prodotto conversione al primo tentativo.

Convertire l’utente in internet consiste nel fargli compiere l’ “azione desiderata”, o “azione richiesta” progettata cioè come finalità della campagna pubblicitaria. Essa può consistere nell’acquisto di prodotti, nell’effettuare contatti al sito, al blog, alla pagina web, o più semplicemente, nel procedere all’iscrizione.

Condurre l’utente a divenire cliente effettivo di un determinato sito sponsorizzato costituisce l’apice di ogni campagna strategica, il massimo livello raggiungibile. Le aziende e le attività commerciali aderiscono ad una camapgna pubblicitaria Google AdWords in qualità di inserzionisti con il preciso scopo di potenziare le vendite.

Si presume infatti che l’utente in internet per acquistare conosca già, se non il sito in cui approdare, il prodotto oggetto della richiesta. Deve semplicemente essere guidato dal sistema informatico ad ottenere l’oggetto del desiderio in modo rapido ed efficace. Il SEO e le pagine di ricerca di Google sono strumenti più che sufficienti al raggiungimento dell’obiettivo.

La prospettiva cambia totalmente nel momento in cui l’azienda si propone di aumentare clientela e vendite ed aderisce a Google AdWords per impostare una campagna pubblicitaria mirata al raggiungimento di questa finalità. Nel caso, vengono messi in atto meccanismi di Web Marketing complessi basati sul pay per click.

Sappiamo bene che è utopistico pensare di realizzare nel breve tempo ogni ambizioso progetto di marketing strategico. Il successo non è scontato né garantito e, se arriverà, si manifesterà dopo un lungo percorso. Avverrà per step successivi che fidelizzeranno i visitatori fino a farli giungere gradualmente all’acquisto o alla conversione.

Se tuttavia, nonostante l’utilizzo di risorse umane e tecnologiche, l’utente/visitatore non compirà l’azione decisiva e non si trasformerà in cliente, né si convertirà, Google AdWords offre la possibilità di ricorrere al remarketing o retargeting. Le modalità operative riporteranno il visitatore al nostro sito, da cui è uscito per scarso interesse, richiamandolo attraverso attività promozionali da realizzare in siti esterni, diversi da quello che stiamo sponsorizzando.

Come funziona il Remarketing

Le statistiche parlano chiaro quando rilasciano dati secondo i quali soltanto il 2% del traffico web raggiunge la conversione alla prima visita. Per le attività di richiamo quindi, da affidare al Remarketing, resta un margine altissimo, pari al 98%.

Il Retargeting è basato sui cookie e utilizza un anonimo codice Javascript per “tracciare” le visite in internet. Quando si attiva la campagna pubblicitaria viene generato un codice o “pixel”, invisibile ai visitatori e ininfluente per la performance del sito. L’internauta in visita al sito sponsorizzato viene associato ad un cookie anonimo che il codice comunicherà al browser. I visitatori, così tracciati, navigando in rete, consentiranno al fornitore di remarketing di pubblicare annunci mirati a riportarli verso il sito sponsorizzato.

Il Remarketing potenzia la propria efficacia come strumento di branding se viene utilizzato in associazione al marketing inbound e outbound.

Google consente di attivare campagne di Remarketing in AdWords e sulla Rete Display Google. Il Social Network Facebook offre analoghe possibilità.

Puoi trovare maggiori informazioni sulle strategie di marketing digitale sul sito www.reasoluzioni.it

Be the first to comment

Leave a Reply