.

Web Marketing e Imprenditoria: 3 cose da sapere

marzo 26, 2016 by · Leave a Comment
Filed under: Marketing 

Il mondo dell’imprenditoria e delle professioni è notevolmente cambiato con l’avvento di Internet. Grazie al web il rapporto tra azienda e cliente è mutato. Oggi, l’azienda non può pensare di affidarsi ad un modello di comunicazione statico ma deve saper costruire un dialogo intelligente ed attivo con i clienti. In passato, l’azienda poteva anche ri tenere di non dover dare troppo peso alle esigenze dei consumatori. Se tale comportamento venisse attuato anche oggi l’azienda rischierebbe di perdere un numero veramente molto alto di clienti. Anzi, oggi il coinvolgimento del pubblico è sempre più importante, a tal punto che, spesso, si richiede il parere del consumatore prima di lanciare sul mercato un nuovo prodotto o servizio. Chi vuole fare imprenditoria sul web deve, dunque, sapere che non può prescindere da un dialogo fitto e costante con gli utenti. L’azienda ha, quindi, bisogno di individuare quelle figure che sappiano comunicare con il pubblico e sappiano risolvere anche le cosiddette criticità. Infatti, uno dei rischi di essere presenti sul web, in particolare sui social network, è rappresentato dal fatto che le persone ritengono di avere il diritto di criticare, senza mezzi termini, l’operato delle aziende. L’azienda, però, deve f are di tutto per convincere i clienti a ritornare sui loro passi e per farlo deve essere convincente e deve cercare di risolvere i problemi dei consumatori.

Dialogare con gli utenti è importante ma non basta. Oggi, infatti, i clienti sul web danno vita a comunità in cui vengono create delle discussioni su determinati argomenti che possono benissimo essere i servizi o i prodotti di un’azienda. Un’impresa non può sottovalutare ciò che viene detto sui forum. Si tratta di materiale importante per interpretare quella che oggi viene definita sentiment analysis. A fronte della miriade di dati presente in rete, è necessario estrapolare e interpretare questi dati per comprendere se l’atteggiamento del pubblico nei confronti dell’azienda è positivo oppure negativo. Si tratta di sfide alle quali non tutte le imprese sono preparate ma è bene darsi da fare sin da subito perché, altrimenti, si rischia di non comprendere l’evoluzione del mercato e di perdere una fetta importante di clienti e potenzi ali fruitori di un prodotto o servizio. Dunque, ricapitolando, la prima cosa da sapere è che le conversazioni in rete vanno seguite e monitorate. A tal proposito, è possibile affidarsi anche ad una web marketing agency che potrà svolgere questo compito e realizzare report relativi all’atteggiamento degli utenti nei confronti dell’azienda. Il secondo aspetto che l’imprenditoria deve conoscere nell’ambito del web marketing è legato alla capacità di veicolare informazioni interessanti e offrire contenuti di qualità. Sui contenuti si gioca, oggi, una partita importante perché le aziende che diffondono in rete contenuti di qualità non solo hanno una maggiore visibilità sui motori di ricerca ma incontrano più facilmente il favour degli utenti. Sono tanti i mezzi a disposizione delle aziende perrealizzare contenuti attraenti. Il pri mo è sicuramente il sito web.

Da questo punto di vista, infatti, creare un blog potrebbe essere la scelta giusta per quelle aziende interessate a diffondere, con una certa costanza, contenuti che possano essere condividi ed apprezzati dagli utenti del web. Il blog è uno strumento importante come lo sono anche gli account social. Creare una pagina Facebook o Twitter diventa utile soltanto se si comprende cosa vogliono gli utenti, ovvero cosa va diffuso e cosa, invece, può essere evitato. Utilizzare un account social solamente per pubblicizzare i propri prodotti rischia di essere controproducente. Bisogna, invece, postare contenuti interessanti che gli utenti possano commentare e sui quali possano confrontarsi e dialogare. Dopo aver parlato dell’importanza delle conversazioni online e dei contenuti chiudiamo con l’analisi di un’altra essenziale componente della comunicazione in rete: la pubblicità. Fare pubblicità sul we b non è semplice perché gli utenti si dimostrano infastiditi dagli annunci pubblicitari che compaiono mentre essi stanno visitando una pagina. Bisogna, dunque, individuare in che modo investire le proprie risorse, elevate o mediocri che siano. Si può fare pubblicità in rete sui social network ma anche sui motori di ricerca o attraverso le email. Ciò che conta è essere sempre sinceri e cercare di non invadere quello che gli utenti considerano uno spazio proprio, nel quale non sono ammesse intrusioni. Se effettuata in modo corretto, anche la pubblicità in rete potrebbe rivelarsi utile e benefica per le aziende

Marketing: Aedgency fra i soci dello IAB Italia

dicembre 11, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Aziende 

 

Marketing: Aedgency fra i soci dello IAB Italia

Il player europeo di marketing performance-based entra a far parte dell’ufficio italiano dello IAB per consolidare le attività sul mercato italiano.

Aedgency, società specializzata nel marketing basato sui risultati, è entrata a far parte dello IAB, l’Interactive Advertising Bureau, l’associazione che rappresenta gli operatori del mercato della comunicazione digitale interattiva nel nostro Paese.

“L’Italia è il mercato con il maggior tasso di crescita per Aedgency, e l’associazione allo IAB rappresenta per noi un importante passo in avanti nel contesto locale“ dichiara Vincent Labey, fondatore di Aedgency. “Lo IAB è un’associazione di prestigio, all’avanguardia nel mercato digitale, ed è quindi un partner naturale per un’azienda giovane e in crescita come Aedgency”.

Aedgency ha già mostrato la sua attenzione verso il mercato italiano e lo IAB partecipando al suo salone della pubblicità interattiva, lo IAB Forum di Milano.


Presso lo stand dell’azienda, i visitatori della fiera hanno potuto conoscere la sua offerta di prodotto, e l’evento ha dato ai media italiani e agli operatori del settore la possibilità di entrare in contatto con i membri del team multiculturale di Aedgency, che ad oggi comprende persone di ben 22 nazionalità.

“L’impatto con il mercato italiano è stato entusiasmante”, commenta Angela Carson, Head of Corporate Communication & PR.

 

www.aedgency.com/it

 

Vuoi promuore i tuoi eventi su base geolocalizzata? Utilizza Clappo.it!


Bruce Clay Guru del Web sbarca in Italia portando il Top del Marketing sui motori di ricerca

settembre 24, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Comunicazione, Lavoro comunicazione, Marketing 

 

Questo blog affronta temi su marketing, comunicazione, comunicazione lavoro. Il nostro network di blog professionali è a vostra disposizioni con argomenti specializzati su innovazione, scuola, università.

 

BRUCE CLAY GURU DEL WEB SBARCA IN ITALIA PORTANDO IL TOP DEL MARKETING SUI MOTORI DI RICERCA

La prima società statunitense di marketing sui motori di ricerca già presente in molti paesi punta al mercato Italia per supportare le aziende italiane che vogliono crescere online.

Bruce Clay autore del famoso libro ”Search Engine Optimization for Dummies”, a Milano per la prima volta con il Master SEO certificato di Bruce Clay dal 26 al 28 ottobre.

Milano, 24 settembre 2009 – Bruce Clay, società leader nei servizi di internet marketing fondata negli Stati Uniti nel 1996 dall’omonimo guru del web e già attiva con sette sedi a Los Angeles, New York, Sydney, Londra, Cape Town, Tokyo e Nuova Delhi annuncia l’apertura di una nuova sede in Italia.

Creatore della Search Engine Relationship Chart®, il famoso Codice Etico dei SEO (acronimo di ottimizzazione sui motori di ricerca) oggi tradotto in 18 lingue e diventato uno standard del mercato di riferimento, Bruce Clay fornisce alle aziende servizi di Search Engine Optimization (SEO ovvero visibilità naturale sui motori di ricerca), Pay-per-Click (PPC ovvero visibilità a pagamento sui motori di ricerca), Architettura Web SEO, Programmi di Brand, strumenti proprietari per migliorare la visibilità naturale, formazione certificata di alto livello tenuta in aula e riconosciuta in US come la migliore del settore.

Grazie alle elevate competenze “made in USA” e all’avanguardia dello staff Bruce Clay composto da 74 professionisti nel mondo (di cui il 10% in Italia), oggi anche le aziende online (e tradizionali che vogliono sfruttare il web) in Italia possono avvalersi dei servizi di internet marketing a tutto tondo per valorizzare la propria presenza ed essere numero uno sul web attraverso:

· l’ottimizzazione nei motori di ricerca per essere visibili in modo naturale e posizionare il proprio sito al primo posto sui motori di ricerca italiani ed internazionali

· l’incremento del traffico sul proprio sito e ottimizzazione dei costi di conversione delle campagne online (“keyword advertising”)

· la progettazione di un sito con i requisiti strutturali per essere visibili sui motori di ricerca

· lo sviluppo di progetti di branding online per garantire visibilità e protezione della reputazione di marca sul web.

“In Europa circa l’84% degli accessi al web passa attraverso i motori di ricerca: essere visibili nella prima pagina dei motori di ricerca significa esistere ed entrare nel panel delle scelte di acquisto online ed offline. Bruce Clay Italia nasce per aiutare le aziende italiane ad essere visibili ed aumentare le vendite sfruttando meglio i motori di ricerca ed il marketing online. In questa fase di crescita del mondo internet e di bisogno di forte visibilità online a costi accessibili, il mercato italiano ha bisogno di partner che possano portare le competenze tecnologiche dai “mercati web” più evoluti ”. Afferma Alessandro Agostini, amministratore delegato di Bruce Clay Italia. “Essendo partiti con anticipo in questo settore gli US sono oggettivamente in vantaggio rispetto agli altri. La nostra missione è mettere a disposizione e diffondere alle aziende italiane il know-how più avanzato sui motori di ricerca di Bruce Clay già affermato negli Stati Uniti; per questo condividiamo le nostre competenze tenendo il Master Corso SEO, che solo nel 2008 ha registrato 1900 partecipanti in 5 paesi diversi.” Conclude Alessandro Agostini.

Bruce Clay in persona tiene il corso Master SEO (con certificazione finale) che condensa in 3 giorni tutto ciò che occorre sapere sui motori di ricerca, il corso è destinato sia agli esperti e professionisti della visibilità web, sia ai responsabili marketing e vendite che vogliono ottenere sul loro sito visibilità naturale ed incrementi di traffico e business online. Il primo corso in Europa si terrà in Italia a Milano dal 26 al 28 ottobre prossimo (unica data prevista, dettagli su http://www.bruceclay.it/seo/training.htm  ).

La società ha stretto accordi con le principali aziende dell’online come Google, Yahoo! e MSN per fornire ai propri clienti un servizio eccellente e un vantaggio competitivo difficilmente eguagliabile da piccole realtà locali.

Già pluripremiata e più che riconosciuta a livello globale, Bruce Clay è stata classificata tra i migliori 10 brand nel settore SEO dalla Golden Research, numero 1 nel settore SEO da TopSEOs, numero 1 nel settore Formazione, numero 2 nel settore PPC (ovvero pubblicità a pagamento sui motori). Mentre Promotion World l’ha definita uno dei 10 migliori marchi nell’ottimizzazione sui motori di ricerca, Computer Reseller News Fast Growth ha menzionato la società nel 2008. Molti altri importanti riconoscimenti sono stati assegnati all’azienda.

Il sito www.bruceclay.com  è tra i più visitati, ricco di informazioni offre metodologie di internet marketing spiegate in modo semplice passo passo oltre a dei tool interattivi gratuiti. Inoltre, il sito è direttamente linkato al famoso blog Bruce Clay. Il sito italiano www.bruceclay.it rispecchia le stesse caratteristiche di quello internazionale.

Di particolare rilevanza è il nuovo libro di Bruce Clay: Search Engine Optimization for Dummies (letteralmente “Ottimizzazione dei motori di ricerca per gli ottusi”) edito dalla famosa Wiley Publishing, Inc. nella serie For Dummies venduto su Amazon.com, Barnes&Nobles.com, Borders.com. Probabilmente il libro sarà disponibile anche in italiano nel 2010.

Bruce Clay vanta tra i propri clienti negli Stati Uniti brand del calibro di CNN.com, CondèNet (Edizioni CondèNast), Western Union, AT&T e molti altri in vari settori.

Bruce Clay aprirà nel 2010 anche in Cina, in Brasile e in Russia portando il numero degli uffici a undici.

Bruce Clay

Bruce Clay (www.bruceclay.com ) è leader tra le società di internet marketing. Presente in 8 paesi – Los Angeles, New York, Sydney, Londra, Cape Town, Nuova Delhi, Tokyo e Milano dove ha appena aperto – opera in 11 lingue e impiega 74 dipendenti nel mondo con un fatturato di 7,4 milioni di €. Le prossime aperture sono previste in Cina, Brasile e Russia.

Tra i clienti vanta marchi come CNN.com, CondèNet, AT&T, Toyota e molti altri di rilievo.

Bruce Clay tiene inoltre Master certificati di internet marketing ed è l’autore del libro “Search Engine Optimization for Dummies” edito da Wiley Publishing, Inc. nella serie For Dummies.


Torino piange Paolo Geymonat, presidente e fondatore di Bakeca.it

settembre 24, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Comunicazione, Lavoro comunicazione, Marketing 

 

Questo blog affronta temi su marketing, comunicazione, lavoro comunicazione. Vi consigliamo i nostri blog sulla scuola, banca e innovazione.

 

Torino piange Paolo Geymonat, presidente e fondatore di Bakeca.it
Grande cordoglio nella sede torinese di Bakeca.it e nel mondo imprenditoriale subalpino
per l’improvvisa scomparsa di Paolo Geymonat, stroncato da un malore nella serata di ieri,
domenica 13 settembre. Fondatore della Internet company piemontese e personaggio
cardine del panorama Web italiano, Geymonat aveva 45 anni.
Da anni fautore di progetti basati sulla voglia di innovare il mondo della comunicazione,
Geymonat ha speso e dato tutto se stesso per fare della giovane azienda torinese quella
grande famiglia che oggi ne piange la figura dell’imprenditore geniale e creativo,
costantemente proiettato in un futuro da costruire ogni giorno con dedizione e creatività.
Un percorso di continua crescita, il cui ultimo passo è stato, nello scorso luglio, l’apertura
della nuova sede di via Monti, ampliata e ingrandita nella struttura. Un laboratorio che oggi
riunisce alcuni tra i principali marchi dello scenario dell’Internet marketing italiano (oltre a
Bakeca, Easybit, Seolab e Mediastreet) e dal quale altri nuovi e innovativi progetti
(Spystory, Scuolazoo) sono partiti in questi mesi per fare della company torinese quel polo
della comunicazione unico, specializzato e vincente che da sempre è stato il sogno
imprenditoriale di un uomo che non ha mai perso l’occasione di farsi attore del futuro.
Un lascito inestimabile e una nuova sfida al futuro, che il gruppo dei giovani collaboratori di
Bakeca vuole ora cogliere per continuare l’impresa di Paolo. A lui il commosso pensiero e
il ringraziamento di tutti i dipendenti di Bakeca, la cui guida sarà ora assunta da
Alessandro Rivetti, già amministratore delegato di Bakeca. Nader Sabbaghian,
amministratore delegato della BravoSolution, azienda leader a livello europeo dei servizi
e-sourcing B2B, assume l’incarico di presidente del consiglio di amministrazione.
«Grazie Paolo per il patrimonio di esperienza che hai saputo trasmetterci, per il tuo
esempio di amore per il lavoro e per la vita e per la passione con la quale hai saputo
contagiarci. La tua lungimiranza sarà con noi mentre porteremo avanti il tuo sogno, senza
mai dimenticare la tua massima preferita: «stay hungry, stay foolish».
Paolo Geymonat lascia la moglie Anna Siccardi e figli, (Alice e Ivan). A loro il sentito
abbraccio da parte di tutti i collaboratori del gruppo.
Breve biografia:
Torinese, nato a Parigi il 29 luglio 1964, nipote del filosofo Ludovico Geymonat, tra i più importanti pensatori
italiani del Novecento, da oltre 15 anni Paolo Geymonat era uno degli imprenditori più attivi nel settore
dell’ICT italiano. Dopo aver fondato e amministrato diverse aziende come Multimedia Italia, Intesis e
Mediaclick, costruendosi una solida esperienza nel lancio sul mercato italiano di prodotti e servizi innovativi
nel settore media, ha lavorato in CHL, l’e-commerce fiorentino, in qualità di esperto in media buying. Nel
marzo 2005 ha fondato Bakeca.it insieme a Nader Sabbaghian, responsabile strategico del portale, e
affidando il ruolo di amministratore delegato ad Alessandro Rivetti.


Pagina successiva »

Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network