.

Audiweb pubblica i dati di audience online del mese di luglio 2010

settembre 24, 2010 by · Leave a Comment
Filed under: Audiweb 

10,8 milioni sono gli utenti attivi online nel giorno medio nel mse di luglio 2010, con un incremento su base annua del 3,8%.

Audiweb pubblica i dati di audience online del mese di luglio 2010, distribuendo agli operatori il planning database, che presenta la stima dell’utilizzo effettivo di internet da casa, ufficio e altri luoghi da parte degli individui italiani di 2 anni e oltre attraverso PC.

Nel mese di luglio 2010 risultano 23,835 milioni gli Italiani online, con un incremento del 9,9% rispetto a luglio 2009.

Gli utenti attivi nel giorno medio sono10,8 milioni, navigano in media per 1 ora e 28 minuti al giorno e consultano 166 pagine per persona.

Il 43,6% della popolazione italiana con più di 2 anni accede a internet almeno una volta al mese. Più in dettaglio, risultano 6 milioni gli uomini e 4,8 milioni le donne online nel giorno medio, con una maggiore concentrazione nell’area geografica del Nord-Ovest in cui si registra un dato medio quotidiano di 3,3 milioni di utenti attivi (il 22,4% della popolazione di riferimento).

Nel mese di luglio si conferma una maggiore concentrazione dell’ uso di Internet nei giorni lavorativi (lunedì – venerdì), in particolare il lunedì che registra una media giornaliera di 11,685 milioni di utenti attivi e 180 pagine viste per 1 ora e 34 minuti per persona. L’accesso a internet cala nel fine settimana (sabato – domenica), con circa 9 milioni di utenti attivi nel giorno medio per 1 ora e 22 minuti di tempo speso e 149 pagine viste per persona.

Nelle fasce orarie pomeridiane e serali si registra un incremento di audience, con un dato pressoché stabile a partire dalle ore 12:00 (5,5 milioni di utenti attivi nella fascia oraria 12:00-15:00) fino alle ore 21 (5,4 milioni di utenti attivi nella fascia oraria 18:00 – 21:00).

Gli editori online pianificabili questo mese nel planning database, iscritti direttamente o dai loro network pubblicitari, sono: 189 Parent, 370 Brand, 974 Channel e 92 Custom Property per aggregati o aree tematiche.

La sintesi mensile del report Audiweb Database è disponibile sul sito www.audiweb.it  per tutti gli utenti registrati e in forma completa per tutti gli abbonati attraverso le principali aziende di elaborazione dati per la pianificazione pubblicitaria.

La reputazione delle imprese sul Web compromessa da impiegati e distrazioni

marzo 3, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Articoli, Inchieste, Ricerche 

A seguito del dibattito sull’impatto della rete sulla reputazione aziendale, Weber Shandwick, società leader nel settore delle relazioni pubbliche, ha sviluppato una ricerca in collaborazione con EIU – The Economist Intelligence Unit interrogando un campione di dirigenti e top manager di tutto il mondo sul monitoraggio e la gestione della reputazione online. La ricerca, Risky Business: Reputations Online (www.onlinereputations.com ), afferma che lo screditamento da parte degli impiegati e le email inviate per errore sono tra le più grandi preoccupazioni ( il 67% dei dirigenti di fascia più alta) relative al rischio che la reputazione della propria azienda sia vulnerabile.

Continua a leggere l’articolo su Affari e Finanza di Repubblica


Internet e giornale una cosa sola così cambia la vita in redazione

febbraio 10, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Articoli, Interviste 


Facile dirlo adesso: i giornali devono cambiare, diventare un prodotto unico ma articolato su Internet e sulla carta. Ora che le borse li puniscono, le vendite traballano, la pubblicità si sgonfia per i tagli ai budget aziendali, i posti di lavoro si volatilizzano (oltre 15mila negli Stati Uniti nel corso del 2008 sono stati i licenziamenti) e che spopola Newspapers Death Watch, un sitoosservatorio sulla morte dei giornali. Il guaio è che la crisi generale colpisce tutti allo stesso modo, chi è ha innovato e chi non lo ha fatto. Ma i “cambiati”, se tali sono, esistono ed hanno cominciato molti anni fa ad attrezzarsi per far fronte ad una crisi ancor precedente, quella della frantumazione delle audience, della perdita di fiducia, dei giovani rifugiati in rete e lontani dal giornale “guntenberghiano”. Lo hanno fatto attrezzandosi con un processo tecnologico, organizzativo e specialmente culturale. Un lavoro complesso per un risultato semplice: creare un mezzo che parli ai vecchi e ai giovani, a chi legge ancora e a chi legge su mezzi diversi. E’ la continuazione del giornalismo con altri mezzi. Per raggiungere un mosaico di pubblico il più ampio possibile da offrire alla pubblicità.

 

Continua a leggere l’articolo di VITTORIO ZAMBARDINO su Affari e Finanza di Repubblica


I giornali web in crisi di pubblicità, una soluzione? I micropagamenti

gennaio 30, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Articoli, Editoria, Marketing, Pubblicità 

“Il problema è che i giornali si erano convinti di porter fare pagare un dollaro e più per articolo”, spiega Jakob Nielsen

SAN FRANCISCO – Lo chiamano il Great Online Ad Slow Down, il grande rallentamento della pubblicità sul web. Per i giornali, che miravano proprio a questa entrata per monetizzare la loro presenza online, rappresenta un altro grattacapo nell’era della gratuità del contenuto distribuito su internet. Ma per fortuna loro qualcuno ha avuto la presenza di spirito di rilanciare l’idea dei micropagamenti. Di che si tratta? Sono pagamenti in decimi e centesimi che, per nulla proibitivi per l’internauta, quando vengono proiettati sull’economia di scala del web possono anche generare milioni di dollari di profitti. Lanciata alla fine degli anni Novanta da artisti che usavano il web per distribuire le loro creazioni e dagli afficionados dei MMORPG (massive multiplayer online role-playing game) che li utilizzano per comprare piccole applicazioni o oggetti di uso quotidiano nei mondi digitali nei quali si avventurano, quella dei micropagamenti è una pratica che adesso potrebbe restituire un valore a contenuti che vengono invece distribuiti gratuitamente.

Continua a leggere l’articolo di di PAOLO PONTONIERE su Repubblica


Pagina successiva »

Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network