.

Kindle 2, ecco l’eBook che salva editori e giornali

febbraio 24, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Editoria, Nuove tecnologie 

 

Due personaggi che all’apparenza hanno poco in comunque e che si conoscono a malapena, Jeff Bezos di Amazon e Bill Keller del “New York Times”, hanno fatto capire parlando qualche giorno fa a pochi isolati di distanza che si profila una nuova convergenza tra il mondo dell’elettronica e quello della lettura.
L’ipotesi di base? Che grazie a nuove tecnologie libri e giornali possano essere distribuiti e “consumati” sotto forma digitale, senza rinunciare a quelle flessibilità e comodità tipiche della carta stampata. Ovviamente la prospettiva è molto incoraggiante per le case editrici e soprattutto per le aziende editoriali, che stanno attraversando una crisi senza precedenti, come conferma la sospensione del pagamento dei dividendi decisa la settimana scorsa proprio dal board del “New York Times”.
Che hanno detto Bezos e Keller? Come interpretare le loro parole? Nelle sale della New York Public Library, l’immensa biblioteca nel cuore di Manhattan, il giovane fondatore di Amazon ha presentato Kindle 2, il nuovo modello del suo ebook (libro elettronico). “La lettura è troppo importante per non meritare un apparecchio ad essa dedicato”, ha spiegato l’imprenditore che, ad appena 45 anni, ha già rivoluzionato la distribuzione dei libri e ha creato il più grande gruppo di commercio online del mondo (20.500 dipendenti, 19,1 miliardi di dollari di fatturato nel 2008).
Mentre Bezos si vantava di Kindle 2, il nuovo ebook, dagli uffici nel grattacielo progettato da Renzo Piano, Bill Keller, che è direttore del “New York Times”, il più prestigioso quotidiano del mondo, ha esposto, in uno scambio con gli utenti del sito Internet, le sue idee sulla crisi della carta stampata.

Continua a leggere l’articolo di ARTURO ZAMPAGLIONE su Affari e Finanza di Repubblica


I giornali web in crisi di pubblicità, una soluzione? I micropagamenti

gennaio 30, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Articoli, Editoria, Marketing, Pubblicità 

“Il problema è che i giornali si erano convinti di porter fare pagare un dollaro e più per articolo”, spiega Jakob Nielsen

SAN FRANCISCO – Lo chiamano il Great Online Ad Slow Down, il grande rallentamento della pubblicità sul web. Per i giornali, che miravano proprio a questa entrata per monetizzare la loro presenza online, rappresenta un altro grattacapo nell’era della gratuità del contenuto distribuito su internet. Ma per fortuna loro qualcuno ha avuto la presenza di spirito di rilanciare l’idea dei micropagamenti. Di che si tratta? Sono pagamenti in decimi e centesimi che, per nulla proibitivi per l’internauta, quando vengono proiettati sull’economia di scala del web possono anche generare milioni di dollari di profitti. Lanciata alla fine degli anni Novanta da artisti che usavano il web per distribuire le loro creazioni e dagli afficionados dei MMORPG (massive multiplayer online role-playing game) che li utilizzano per comprare piccole applicazioni o oggetti di uso quotidiano nei mondi digitali nei quali si avventurano, quella dei micropagamenti è una pratica che adesso potrebbe restituire un valore a contenuti che vengono invece distribuiti gratuitamente.

Continua a leggere l’articolo di di PAOLO PONTONIERE su Repubblica


I giornali dei francesi saranno ancora di carta

gennaio 9, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Articoli, Editoria 

Pronte novanta proposte per rilanciare il mondo dei quotidiani. Quotidiani e settimanali infatti sono considerati i garanti della democrazia.

PARIGI – Liberi, pluralisti, declinati nei supporti offerti dalle nuove tecnologie. Senza però abbandonare il formato cartaceo. Così i lettori francesi vedono i giornali del futuro, considerati la vera garanzia per il funzionamento della democrazia. E’ quanto emerge dalle conclusioni degli Stati Generali della Stampa voluti dal presidente Nicolas Sarkozy. Pronte una novantina di proposte per rilanciare il mondo dei quotidiani.

Continua a leggere l’articolo sul CORRIERE


Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network