.

Mappe catastali: presentato il GeoPortale di Valle Brembana

dicembre 27, 2014 by · Leave a Comment
Filed under: Servizi 

La piccola comunità montana di Valle Brembana ha presentato il nuovo portale online dedicato alle mappe catastali del territorio. Oltre a verificarne la conformazione, attraverso questo portale sarà possibile ottenere immediatamente online l’estratto di mappa catastale relativo a tutti i piccoli centri che insistono sul territorio.

 

L’iniziativa sarà aperta a chiunque necessiti di un documento di questo tipo: le sedi dell’Agenzia delle Entrate potranno utilizzare il GeoPortale per sopperire in tempo reale alle richieste, mentre le attività locali troveranno nello strumento un supporto utile per non perdere tempo e trovare nuove possibilità di sviluppo senza andar lontano.

 

Il progetto è stato presentato lo scorso 12 Dicembre e sarà, secondo le istituzioni che lo hanno promosso, un modo anche per favorire il turismo sul territorio. Il GeoPortale, infatti, mostra in tempo reale dove si trovano le piste ciclabili, quali sono i percorsi migliori per una gita in montagna, quali sono i parchi naturali e gli orari di apertura per il pubblico.

 

Presentare in questa forma le mappe catastali e le bellezze del territorio montano diventa così un ulteriore opportunità per la comunità montana, che si rende riconoscibile anche in vista dell’arrivo dei turisti provenienti da ogni parte d’Italia e non solo per godersi una settimana bianca.

 

Lo strumento resterà attivo anche dopo le festività natalizie, per diventare, con il tempo, un supporto utile ad ampio raggio: per chi è interessato alla documentazione più che alle bellezze del territorio, il sito mostra subito l’archivio con le mappe catastali tra le opzioni a lato, per consentire l’accesso immediato alle informazioni richieste.

 

Per poter ottenere un estratto di mappa dalla mappa catastale generale, sarà però necessario registrarsi sul sito. La procedura è molto simile a quella utilizzata sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Sarà necessario compilare un form e disporre di un indirizzo email. Una volta scelta la password, sarà necessario attendere una email di conferma da parte del GeoPortale. A questo punto, l’utente potrà effettuare il Login e cercare l’estratto di mappa catastale di interesse.

Il progetto riguarderà solo le mappe catastali e documentazione annessa relative alla Valle Brembana: per ulteriori documenti, sarà necessario rivolgersi al sito dell’Agenzia delle Entrate, oppure richiedere il supporto di un esperto, che sappia reperire in tempi brevi le mappe catastali che servono.

Iscrivetevi al Mepa con la visura camerale

dicembre 10, 2014 by · Leave a Comment
Filed under: Servizi 

Si tratta della richiesta che il sindaco di un piccolo centro in provincia di Cremona: il primo cittadino ha inviato una lunga lettera ai piccoli e medi commercianti della zona che forniscono servizi al Comune, invitando a sbrigare le ulteriori procedure burocratiche imposte dal Governo.

 

Il Parlamento ha infatti istituito il Mepa, un luogo virtuale di domanda e di offerta per servizi alle Pubbliche Amministrazioni: le aziende che vogliono collaborare con gli enti pubblici, dovranno prima registrarsi al Mepa (allegando la visura camerale online) e solo dopo potranno intrattenere rapporti commerciali con la Pubblica Amministrazione.

 

Il sindaco del piccolo paese, per restare in regola con le direttive ministeriali, ha così spedito una lettera ai fornitori, chiedendo espressamente di iscriversi al Mepa e di inserire la visura camerale digitale che attesti la propria presenza sul territorio. In questo modo, il Comune potrà svolgere con più tranquillità le sue regolari attività, senza rischiare salate multe piovute dall’alto.

 

Nella lettera, il sindaco spiega anche come iscriversi: basta recarsi sul sito del Mepa. Una volta completata la registrazione, l’imprenditore riceve una mail e può accedere al suo pannello di controllo. Qui, sarà necessario inviare una serie di documenti in formato digitale: visura camerale, certificato, ecc. Da qui, sarà possibile gestire anche le fatture con il Comune. Nella registrazione verranno richiesti anche dati come: l’indirizzo dell’azienda, dati fiscali relativi all’imprenditore, partita iva, numero di matricola di registrazione all’Inps.

 

Il sindaco trova un’ingerenza nel modo con cui il Governo ha calato la “questione Mepa” dall’alto: se da un lato il Mepa serve per dare maggiore trasparenza alle pratiche burocratiche, dall’altro rischiano di penalizzare realtà dove la linea non è sempre disponibile e da anni si è creato un sistema virtuoso tra realtà locali.

 

La lettera è stata inviata a tutti i commercianti della zona, che non erano informati sulle nuove disposizioni governative. Il piccolo paese si adegua così alle nuove tecnologie, seppur riluttante: si teme che la trasparenza possa diventare per il Governo un modo per prendere le decisioni in merito ai rapporti con le aziende senza tener conto delle attività che queste svolgono per piccoli e medi Comuni sparsi sul territorio italiano.

Spedire con un corriere espresso: ecco alcune regole di base

gennaio 10, 2014 by · Leave a Comment
Filed under: Servizi 

 

L’universo dei corrieri espressi è sempre più innovativo e sofisticato, come testimoniano recenti dati statistici: ogni giorno la sfida è quella di puntare sempre al meglio, garantendo all’utenza servizi e soluzioni con un’assistenza ineguagliabile e un supporto online davvero unico ed eccezionale. I corrieri espressi, sempre più, si avvalgono delle funzionalità e dei vantaggi della rete Internet: sfruttare le potenzialità di modernissimi software per spedire pacchi e documenti in territorio nazionale ed estero non è mai stato così facile.

E’ possibile organizzare l’invio di pacchi in completa autonomia e libertà, attraverso tecnologie molto semplici da utilizzare e altamente intuitive. Bastano pochi click e potrete conoscere o (meglio ancora) gestire l’intero iter di smistamento e di spedizione al destinatario, con una facilità estrema. Ogni spedizione tramite corrieri espressi presenta differenti costi in termini di prezzo e tempi di consegna.

Ciò dipende, molto spesso, sia dalla lontananza del luogo di arrivo sia dal mezzo di trasporto utilizzato. I vettori che vengono adoperati per il trasporto merci sono: aereo, camion, navi e sempre più spesso, in linea con politiche di salvaguardia dell’ambiente, si fa largo uso di vetture ibride o elettriche, per rispettare pienamente la natura. I corrieri espressi si diversificano gli uni dagli altri per svariati aspetti. Si pensi, ad esempio, alle strategie messe in atto, ai vettori utilizzati, ai software impiegati nella parte logistica del processo, alle tariffe, ai tempi, alle categorie di merce. Ricordate di effettuare un buon imballaggio: solo se fatto con cura e qualità permette l’invio della merce in condizioni pienamente soddisfacenti.

E ricordate di consultare la lista degli oggetti proibiti fornita da ogni corriere, ovvero di quelli che per loro natura o conformazione, sono vietate dalla legge, per la possibilità di poter arrecare danni alla merce altrui, alle cose o persone.

Un buon imballaggio è frutto di attenti passaggi: controllare l’integrità della scatola utilizzata; apporre in modo leggibile i dati e l’indirizzo del destinatario; utilizzare un imballaggio ben rinforzato per gli oggetti fragili; monitorare l’effettivo riempimento della scatola, per scongiurare il rischio di danneggiamento della merce qualora la scatola fosse poco rigida; rinforzare la scatola con nastro adesivo; compilare tutti i campi della lettera di vettura. Insomma , piccoli ma grandi accorgimenti per gestire a 360 gradi la vostra spedizione.

Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network