.

Il bilancio aziendale della società di trasporto pubblico in discussione a Genova

gennaio 15, 2015 by · Leave a Comment
Filed under: Dalle regioni 

Aperta la vertenza tra il servizio di trasporto pubblico genovese e il Comune: al centro della discussione c’è l’analisi di bilancio dell’azienda che si occupa di questo servizio. Il bilancio in rosso richiede ulteriori investimenti, ma il Comune non disporrebbe dei fondi sufficienti. A rischio centinaia di posti di lavoro e la puntualità del servizio lungo le vie urbane: l’esasperazione degli operatori è scoppiata lo scorso 25 Novembre, con una mobilitazione in piazza.

Nel frattempo, dall’analisi di bilancio, è scattata la trattativa per verificare se ci siano altre soluzioni per mettere in pareggio il bilancio aziendale senza che il Comune debba intervenire: per risolvere la vertenza, il Comune dovrebbe mettere sul piatto 30 milioni di Euro per il 2015. Una cifra insostenibile per il sindaco di Genova: l’azienda che si occupa del trasporto pubblico all’interno del comune ligure non sarebbe l’unica in difficoltà e il Comune si trova nell’impossibilità di gestire una spesa del genere.

I responsabili dell’azienda hanno fatto sapere che, se non si interverrà subito sul bilancio con un aumento di capitale, il buco aumenterà di circa 8 milioni di Euro: nel settore ci sono costi irrinunciabili, come il pagamento degli stipendi agli operatori, oppure i costi di manutenzione dei mezzi pubblici per garantire il servizio. Il sindaco non ci sta: per anni l’azienda ha usufruito di aiuti comunali per mantenere in piedi il servizio e l’incentivo economico non mancherà nemmeno quest’anno.

L’azienda, però, presentando il bilancio aziendale in rosso e richiedendo il pagamento dei debiti al Comune, crea un precedente per altre vertenze e, di fatto, chiede al Comune di Genova di risolvere i problemi invece di predisporre o proporre al proprio interno qualsiasi tipo di soluzione.

Gli obiettivi sia dell’azienda che del Comune sono convergenti: il lavoro e il servizio vanno garantiti, l’azienda va salvata. La discussione si fa rovente quando si dibatte su “come” raggiungere questi importanti traguardi. Per risolvere la vertenza, quindi, sarà necessario l’aiuto di tutte le parti in causa, non soltanto di chi ora a parole afferma di voler salvare la società, ma nei fatti sa solo presentare carte senza soluzioni. La situazione genovese non è l’unica per quanto riguarda il trasporto pubblico urbano: l’Italia è un Paese dove l’analisi di bilancio parla fin troppo chiaro, anche in questo settore.

Richiedere visure catastali a Saronno: il nuovo ufficio postale

gennaio 9, 2015 by · Leave a Comment
Filed under: Dalle regioni 

Stanno terminando i lavori di ristrutturazione nel nuovo ufficio postale di Saronno: una volta ultimata, la struttura offrirà diversi servizi in più, tra cui lo Sportello Amico. Tramite questo sportello, sarà possibile richiedere delle visure catastali, oppure rinnovare il permesso di soggiorno, o ancora ottenere informazioni utili per il pagamento delle tasse sulla casa.

 

I lavori sono partiti lo scorso 27 Ottobre: oltre allo sportello dedicato, il progetto in edilizia convenzionata metterà a disposizione, al termine dei lavori, degli sportelli più vicini alle necessità dei diversamente abili, eliminando i vetri di protezione e i dislivelli, che materialmente impedivano l’accesso ai servizi postali.

 

Per i cittadini, nei primi giorni ci sarà un leggero disagio, dovuto all’affollamento degli altri uffici postali disponibili, ma Poste Italiane ha fatto sapere che sarà potenziato l’organico, per ridurre al minimo eventuali situazioni di disagio. I lavori potrebbero subire un rallentamento, ma questo non sarebbe causato da chi ora lavora alla ristrutturazione.

 

Pochi giorni fa, alcuni vandali avrebbero causato numerosi danni allo sportello Postamat e imbrattato i muri con delle scritte con la bomboletta spray. Ora, chi sta lavorando dovrà anche intervenire anche con dei lavori di ripristino, prima che gli utenti possano richiedere delle visure catastali allo sportello dell’ufficio postale.

 

Nonostante gli imbrattatori, i lavori proseguono e l’ufficio sarà fruibile nelle prossime settimane. Nel frattempo, lo sportello più vicino sarà aperto dalle ore 08.20 alle ore 19.05 dal Lunedì al Venerdì, mentre il Sabato l’ufficio postale sarà aperto dalle 08.20 alle 12.35.

 

Oltre alle visure catastali, i cittadini avranno a disposizione uno sportello bancomat all’interno dell’ufficio postale (oltre a quello esterno) e maggiore spazio per rendere più agevole l’attesa durante le code. Il nuovo ufficio postale tornerà in attività a Gennaio 2015, per consentire ai cittadini di Saronno di usufruire di maggiori servizi, senza doversi rivolgere a più sportelli.

Lo sportello Amico, infatti, è stato pensato per ridurre le code e il traffico dell’utenza verso altri enti, che non sempre riescono a soddisfare le richieste. Anche se l’ufficio postale resta materialmente chiuso, chi ha una cassetta postale riceverà comunque la corrispondenza senza ulteriori disagi: questa verrà smistata all’ufficio postale più vicino, consentendo di rintracciare i pacchi in arrivo.

La Regione Lombardia lancia il suo canale su Youtube

dicembre 24, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Dalle regioni 

La Regione Lombardia lancia il suo canale su Youtube

E’ da oggi online un canale su Youtube
targato Regione Lombardia. Ne ha dato notizia il presidente
Roberto Formigoni, spiegando che la decisione è stata “di
potenziare la nostra presenza sulla rete dal momento che il 38%
dei cittadini desidera essere informato sulle nostre attività e
sui servizi che offriamo, proprio attraverso internet”.
Attraverso questo spazio sulla rete il presidente Formigoni e
gli assessori della Giunta regionale ascolteranno le domande dei
cittadini e daranno loro le risposte, all’insegna della
trasparenza e dell’accesso diretto a tutte le informazioni”.
Su questo nuovo canale è infatti possibile proporre
video-domande su tutto ciò che riguarda Regione Lombardia. Tutti
i video saranno visionati e, in base all’argomento, verranno
date risposte dai diversi esponenti della Giunta. “In questo
modo vogliamo aumentare la gamma di informazioni che Regione
Lombardia porta negli uffici, nelle case, sui cellulari dei
cittadini lombardi. Perché una pubblica amministrazione deve
certamente preoccuparsi di fare, e fare bene, ma deve anche far
sapere”, ha notato Formigoni.


Ci sono discussioni intorno all’uso distorto dei social network
che viene fatto da certi utenti o gruppi; ma è altrettanto vero
che un uso adeguato e corretto può avvicinare le persone,
favorire la conoscenza dei problemi e la diffusione di buone
pratiche.
“Regione Lombardia – ha concluso Formigoni – conferma così il
proprio impegno verso il mondo digitale: siamo la prima
amministrazione ad aver messo nelle tasche di tutti i suoi
cittadini la Crs (la Carta regionale dei servizi), con cui in
via digitale accedere a informazioni e effettuare pratiche
eliminando lentezze e spreco di denaro”.

Per accedere al canale, basta digitare “regione lombardia” nella
stringa di ricerca di Youtube (si arriva alla pagina
http://www.youtube.com/user/regionelombardia ). In alternativa è
possibile accedere anche direttamente dal portale
www.regione.lombardia.it


Incontro formativo gratuito sul web marketing

maggio 15, 2009 by · Leave a Comment
Filed under: Dalle regioni, Formazione 

La Camera di Commercio di Firenze, in collaborazione con il Comune di Bagno a Ripoli, le Associazioni di categoria e gli altri partner del progetto Firenze le Colline (www.firenzelecolline.it ), propone il quarto di una serie di incontri formativi gratuiti sul tema del web marketing, destinati alle imprese. Il quarto seminario è rivolto alle imprese del settore servizi alla persona e incentrato sul tema della visibilità su Internet nell’era del web 2.0; si terrà il 9 giugno 2009 dalle 17 alle 20 a San Casciano in Val di Pesa (FI), nell’Auditorium della Banca del Chianti Fiorentino, in Piazza Arti e Mestieri, 1.

Il programma dell’incontro risponde ai quesiti: A che punto siamo con Internet? Com’è cambiata la Rete grazie a (o per colpa di) Google? Seguiranno due casi di aziende che hanno investito su Internet e raccontano la loro esperienza.

Per partecipare è necessario compilare la scheda di iscrizione allegata e inviarla a mezzo fax al n. 0552795570 entro il 4 giugno 2009. Firenze le Colline è un progetto che nasce dalla collaborazione di 16 comuni dell’area fiorentina (Bagno a Ripoli, Barberino Val d’Elsa, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Incisa Valdarno, Lastra a Signa, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rufina, San Casciano Val di Pesa, Scandicci, Signa, Tavarnelle Val di Pesa, Vaglia) e dal sostegno di Regione Toscana, Camera di Commercio di Firenze, Ente Cassa di Risparmio di Firenze e Associazioni di categoria, impegnati nella messa a punto di nuove modalità di promozione del territorio.


Pagina successiva »

Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network