Ottimizzare un sito vuol dire pensare agli utenti e non ai motori: ma sarà vero?

Il posizionamento nei motori di ricerca è un argomento molto complesso che viene trattato spesso in quanto sappiamo bene che non esistono delle regole ben precise sebbene Google nella sua guida per webmaster ne abbia dettate alcune meglio conosciute come “consigli”.
Uno dei consigli che si sente spesso è che per ottimizzare correttamente un sito web e quindi ottenere risultati bisogna pensare per l’utente e non per il motore di ricerca.
Ottimizzare il sito per il motore di ricerca significherebbe mettere le parole chiave al posto giusto nella giusta quantità magari spingendole leggermente senza calcare la mano, mentre ottimizzare il sito per l’utente vuol dire creare un sito usabile, dalle informazioni utili che non forzino determinate parole chiave che possano rendere un testo illeggibile ed il sito difficile da navigare.
Ma quale sarà la giusta via?
Ad occhio e croce potremmo dire una via di mezzo in quanto sappiamo bene che se un testo non si focalizza su un tema preciso, difficilmente farà posizionare il sito per una determinata parola chiave, ma allo stesso tempo dobbiamo fare in modo che la nostra “focalizzazione” non faccia scappare l’utente facendolo trovare di fronte ad un testo poco chiaro e con informazioni inutili fornite solo per il motore di ricerca. Trovando dunque il giusto equilibrio tra ottimizzazione per l’utente e quello per i motori si può senza dubbio ottenere un buon risultato nel posizionamento ed allo stesso tempo evitare che l’utente esca subito dal nostro sito rendendo tutto il lavoro fatto inutile.

Be the first to comment

Leave a Reply